Carote glassate al miele e aceto balsamico

DSC_8583-web

[Ricetta pubblicata sul mensile ‘A Tavola’ – Ottobre 2014]

Bastano 5 minuti per dare alle carote un tocco ‘magico’! :)

Carote glassate al miele e aceto balsamico

Ingredienti

Per 4 persone:

800 g di carote – 2 cucchiai di miele – 2 cucchiai di aceto balsamico – olio extravergine d’oliva – sale e pepe

Procedimento:

  1. Preriscalda il forno a 180°. Lava bene le carote e pelale. Disponile, intere, in una teglia ricoperta di carta forno, affiancate l’una all’altra. Irrorale con olio e condiscile con sale e pepe (a piacere).

  2. Cuocile in forno per circa 20 minuti, fino a che non si saranno leggermente scurite. Nel frattempo, in una ciotolina, emulsiona il miele con l’aceto balsamico. Una volta trascorso il tempo di cottura, togli le carote dal forno, glassale con l’emulsione di miele e aceto e ripassale sotto il grill del forno per altri 5 minuti. Servi le carote glassate al miele e aceto balsamico immediatamente.

EmailFacebookGoogle BookmarksTwitterSegnalibro

Crema alle pere, uvetta e pinoli

DSC_7165-web2

 

Crema alle pere, uvetta e pinoli (al profumo di cannella)

Ingredienti

500 ml di latte intero – 50 g di amido di mais – 4 tuorli – 120 g di zucchero – 4 cucchiai di zucchero di canna – 4 pere – 30 g di pinoli – 100 g di uva sultanina – 1/2 cucchiaino di cannella in polvere – 1 stecca di cannella – 2 cucchiai di Marsala – 1 noce di burro

Per guarnire:

cacao amaro, cioccolato fondente

Tosta i pinoli in una padella girandoli di frequente e mettili da parte. Metti a bagno l’uvetta per 5-10 minuti. Sbuccia le pere e privale del torsolo, tagliale a cubetti molto piccoli, mettili su fuoco vivace insieme all’uvetta ben strizzata, la cannella in polvere, lo zucchero di canna, la noce di burro ed il Marsala. Fai insaporire il tutto per una decina di minuti, quindi spegni la fiamma, aggiungi i pinoli e lascia raffreddare.

Metti sul fuoco il latte ed unisci la stecca di cannella, porta quasi a bollore in modo che sprigioni tutto l’aroma. Spegni la fiamma e lascia aromatizzare per qualche minuto.

Nel frattempo in una ciotola monta i tuorli insieme allo zucchero con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungi l’amido di mais setacciato e continua a montare. Togli la stecca di cannella dal latte caldo, versalo a filo sul composto di uova, amalgama bene, versa il tutto in una pentola e, su fuoco dolce, fai addensare la crema mescolando continuamente con una spatola.

Quando la crema si sarà addensata spegni il fuoco ed aggiungi il composto di pere, uvetta e pinoli, precedentemente scolato dal suo liquido.

Versa il tutto in una ciotola, copri ‘a pelle’ con pellicola trasparente e lascia raffreddare a temperatura ambiente, quindi conserva la crema in frigorifero. Puoi gustarla come farcia di una torta o di un croissant oppure semplicemente al cucchiaio, accompagnandola con una spolverata di cacao, del cioccolato fondente tritato e …biscotti.

Nota: se la crema dovesse risultare un pochino liquida (a causa del liquido delle pere) puoi aggiungere un paio di fogli di colla di pesce, precedentemente ammollati in acqua e ben strizzati. In questo caso riporta tutto sul fuoco fino a che la colla di pesce non si sarà ben sciolta nella crema e lascia quindi nuovamente raffreddare con pellicola trasparente.

Pasta di farro integrale …e fagioli

DSC_6841-web

E’ proprio vero che la felicità nasce dalle piccole cose…io ad esempio confesso di essermi sentita felice assaporando ad occhi chiusi ogni cucchiaio di questa pasta e fagioli…!

Riconosco che la pasta e fagioli è un piatto che non mi è mai riuscito come avrei voluto…di base ho sempre preferito la pasta e fagioli con poco pomodoro…sarà per questo che questa versione mi ha piacevolmente stupita e soddisfatta.

Nella speranza di riuscire, la prossima volta, a farla ugualmente buona, cerco di scriverne qui la ricetta. Che più che una ricetta in realtà sono 2: una dei fagioli in umido e l’altra dei fagioli in umido riciclati in pasta e fagioli :)

Non so se mi sono spiegata ma procedo!

Per preparare i fagioli in umido ho utilizzato:

700 g di fagioli borlotti già lessati – 700 g di polpa  di pomodoro – 4 salsicce fresche – 1/2 cipolla – 1 spicchio d’aglio – olio evo – basilico – rosmarino – sale&pepe

Ho scottato in una padella le salsicce (forate con i rebbi di una forchetta) a fiamma vivace per alcuni minuti, girandole di tanto in tanto. Una volta ben dorate le ho tolte dalla padella e messe da parte.

Ho aggiunto nella padella un giro d’olio, la mezza cipolla sbucciata e lo spicchio d’aglio in camicia e, senza rosolare, ho aggiunto la polpa di pomodoro, lasciato andare per quasi un’ora. Allo scoccare dell’ultimo quarto d’ora di cottura ho aggiunto le salsicce, i fagioli ed il rosmarino ben lavato (mi raccomando: a rametti, non ad aghi, né tantomeno tritato, perché il profumo del rosmarino è piacevole, ma trovarsene pezzettini sotto il palato non lo è altrettanto!). Ho aggiustato di sale e pepe.

A fine cottura ho aggiunto il basilico spezzato a mano e lasciato insaporire a fiamma spenta.

A questo punto ci si po’ fermare qui, gustare un buon piatto di fagioli in umido accompagnato da una bella fetta di pane bruscato come ho fatto io e rinviare al giorno seguente la trasformazione in pasta e fagioli oppure procedere direttamente! Quello che cambia non è il procedimento ma le quantità.

Per preparare la pasta integrale di farro con i fagioli ho utilizzato:

mezza dose di fagioli in umido (v. sopra) –  120 g di boccolotti integrali di farro – acqua o brodo q.b. – sale

Ho messo a cuocere i boccolotti in abbondante acqua salata e li ho scolati al dente.

Nel frattempo ho riscaldato i fagioli in umido ed ho versato la pasta scolata al dente nei fagioli, ho coperto con acqua quasi bollente (io ho utilizzato acqua perché il sugo era già molto saporito con la salsiccia, in alternativa usare brodo) ed ho mescolato per un paio di minuti. La quantità di acqua o brodo da aggiungere dipende dai gusti e dalla cremosità desiderata. Volendo si può frullare una parte dei fagioli per ottenere una cremosità maggiore, per me non è stato necessario. Aggiustare di sale e pepe a piacere.

Buona pasta e fagioli a tutti! :)

a.