Torta di rose con salsa ai frutti di bosco: in tavola fa la sua figura!

 

 

Per Natale mi ero riproposta quest’anno di non fare dolci e di assaggiare quelli della tradizione, ma a questa torta non ho saputo dire no, specialmente in una serata, quella dell’altro ieri, in cui avevo proprio bisogno di dare sfogo alla mia manualità! L’ho scoperta dal libro base del Bimby e sicuramente per gli esperti Bimby non è una novità. Ma al di là della presenza scenica che questa torta ha già da sola, credo che necessiti di un topping o di una salsa di accompagnamento per essere apprezzata ed esaltata maggiormente. Altrimenti rischia di sembrare un mega-croissant da colazione! Io ho scelto la salsa di ai frutti di bosco, ma potrebbe essere adatto anche un gelato o del cioccolato fuso.

Ingredienti per la pasta:

- la scorza di un limone bio

- 20 gr di zucchero

- 150 gr di latte

- 1 cubetto di lievito di birra

- 3 tuorli d’uovo

- 30 gr di olio evo

- 350 gr di farina tipo 00

- 1 pizzico di sale

Per la farcitura:

- 50 gr di burro

- 80 gr di zucchero

Per preparare l’impasto occorre semplicemente impastare tutti gli ingredienti avendo precedentemente grattugiato la scorza di limone e setacciato lo zucchero. Con il Bimby, mettere nel boccale scorza e zucchero e tritare (10 sec. vel. 8); aggiungere latte lievito, tuorli, olio, farina e sale, impastare (1 minuto, boccale chiuso, tasto spiga).

Stendere poi la pasta tra due fogli di carta forno formando un rettangolo sottile. Io con queste dosi ne ho fatti due, uno di 60×20 cm e l’altro di 40×20 cm circa, ma solo per comodità e spazio per impastare (avevo un mattarello piccolo piccolo!). Le dimensioni sono molto importanti, il perchè lo vedrete…

A questo punto lavorare il burro e lo zucchero per fare la “farcitura”, in sostanza per insaporire un po’ la torta. Con il Bimby (altrimenti a mano) lavorare i due ingredienti per 1 minuto a velocità 3 e stendere il composto sulla sfoglia, così:

Adesso arrotolare la sfoglia a formare un cilindro, ovviamente nel senso della lunghezza e tagliare dei tronchetti alti circa 4 cm. Ecco che torna utile aver calcolato la dimensione della sfoglia, per poter ottenere circa 20 tronchetti e quindi 20 roselline. In realtà importante anche l’altezza della sfoglia preparata, che per poter essere arrotolata e formare almeno 4 giri dovrà avere un’altezza di 20 cm circa.

Chiudere i tronchetti-roselline da uno dei due lati e sistemarli in una teglia (sopra un  foglio di carta forno) ad una distanza di circa 3-4 cm l’uno dall’altro, cercando di formare nell’insieme un cerchio. Non consiglio di usare uno stampo rotondo direttamente, perchè il risultato visivo è un po’ troppo perfettino…invece è bello che una rosellina spunti qua e là. Lasciar lievitare il tutto per circa un’ora (coprite la torta con un tovagliolo di stoffa) e poi cuocere in forno ventilato preriscaldato a 180° per circa 30 minuti, finchè le rose non diventano di colore bruno, come nella foto.

Se decidete di preparare la torta una sera prima, è importante ricoprirla con una pellicola (affinchè non si secchi) e riscaldarla quanche minuto in forno prima di servirla. Il contrasto caldo delle rose, freddo della salsa di frutti di bosco è una meraviglia!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.