Grissini ai ceci e rosmarino: homemade is better!

 

 

Voi li mangiate mai i grissini? No, vero? ma chi se li compra più? E se fossero homemade invece? Magari rivisitati a piacimento? Non sarebbero tutta un’altra cosa?
L’impasto può essere una sfoglia già pronta se volete semplificarvi la vita, ma la cosa migliore è farsela in casa. Oppure, visto che la sfoglia non è semplice e richiede tempo, si può sperimentare un altro impasto. Per non raccontarvi una sfoglia che sarebbe trita e ritrita sul web, vi racconto l’impasto delle frustine di semola con olive, preso dal fantastico libro  ‘Tutta la bontà del pane’ di Sara Papa, di cui ho già parlato qui e che non mi stancherò di consultare finchè non avrò sperimentato tutte le ricette! Il ripieno invece è una mia variante.

Grissini di ceci e rosmarino

Ingredienti

600 gr di semola di grano duro – 12 gr di lievito di birra – 350 gr di acqua – 50 gr di olio evo – 1 cucchiano di sale

Per il ripieno:

250 gr di ceci lessati – 3 rametti di rosmarino – olio q.b. – 1 pizzico di sale

Sciogli il lievito con l’acqua e aggiugilo alla farina setacciata. Impasta leggermente e aggiungi sale e olio. A questo punto impasta sino ad ottenere una consistenza omogenea. Versa l’impasto in una ciotola unta d’olio, copri con un canovaccio umido e lascia lievitare fino a che l’impasto raggiungerà il doppio del suo volume.

Nel frattempo prepara il ripieno: semplicemente frulla con un mixer i ceci lessati e scolati (anche in scatola ovviamente!) insieme al rismarino ed al sale, ed aggiugi poco per volta l’olio a filo, il giusto per avere una consistenza liscia, cremosa e consistente.

Una volta lievitato l’impasto, rovescialo su un ripiano infarinato e stendilo fino a formare un rettangolo di circa 35 x 70 cm, dello spessore di mezzo centimetro. Aggiungi il ripieno stendendolo su tutta la superficie del tuo rettangolo. A questo punto con una rotella per tagliare la pizza forma delle striscioline (tagliandole parallelamente al lato corto del rettangolo) della larghezza di circa 1-2 cm. Piega in due ciascuna striscia e poi attorcigliala, non preoccupandoti se un po’ di ripieno fuoriesce, perchè tanto in cottura si amalgamerà bene all’impasto.

 Disponi i grissini su una teglia ricoperta di carta forno e cuoci a 200° per circa 20 minuti.

 

Consigli:

- dal libro di Sara Papa: per conservare meglio e più a lungo queste frustine basterà lasciarle in forno a seccare per un altro quarto d’ora a 160°, al termine della cottura;

- da me: essendo l’impasto molto elastico e malleabile, non preoccuparti se le striscioline ripiegate sembrano troppo corte: non appena le prenderai tra le mani per arrotolarle si allungheranno da sole…è importante rispettare la larghezza: 1,5 cm secondo me è l’ideale. Troppo strette non si riescono a lavoprare tra le mani, troppo larghe avranno l’inconveniente di diventare grissini troppo cicciotti, una volta cotti.

Con questa ricetta partecipo volentierissimo al contest ‘Homemade is better!’ organizzato da UnaZebrApois,  Gaia di shakeandbakeMezzaluna, in collaborazione con la Kit-Zen

 

EmailFacebookGoogle BookmarksTwitterSegnalibro

39 comments

  1. Patty says:

    Aky che tentazione….sono bellissimi e super golosi….la sfoglia versione snack è diabolica, non si riesce a smettere di sgranocchiare. In più ci metti i ceci ed il rosmarino così fai un binomio di aromi micidiale e io sono da ricovero causa indigestione! Malefique! Buona settimana a te, baci, Pat

  2. Federica says:

    Evito di comprare i grissini perchè altrimenti non smetterei di sgranocchiare. Se me li facessi a casa sarebbe la rovina!!!!! mac he tentazione i tuoi…pure ripieni…e come :D! meglio che non ci penso troppo…ne ho già vogliaaaaaaaaaa! Un bacio, buona settimana

  3. Marina says:

    Dai grissini del fornaio cerco di stare sempre alla larga perché su di me hanno l’effetto patatina: finchè non finiscono non mi fermo!
    Questi con il ripieno di ceci e rosmarino sarebbero spazzolati in un secondo netto…
    Buoni…

  4. GRAAL 77 says:

    IO adoro i grissini,mi ricordano tanto la mia infanzia…quando andavo da mio nonno me li sgranocchiavo come una matta…erano veramente tanto saporiti…a volte in estate li inzuppavo nel latte e cioccolato freddo…quanto mi piacevano….A volte li preparo in casa…e sono ugualmente buoni,faro’ di sicuro pure la tua ricetta!!!!!!! buona vita ebuona cucina!!!!

  5. Ancutza says:

    io mangio i grissini tutti i giorni ma non li ho mai preparati in casa, che bontà! in merito alle tue domande per la mia panna cotta alle rose ti lascio la risposta anche quà: I petali di rose secchi li ho comprati al mercato, da un banco dove vendevano vari preparati di erbe e fiori da usare in cucina. in realtà i petali non c’erano esposti, io ho chiesto e me li sono fatta portare. In alternativa puoi chiedere in drogheria oppure se hai delle rose in giardino usare quello. La marmelatta di rose l’ho comprata in un negozio romeno,è prodotta in Romania),quindi puoi cercare nei negozi etnici ma ci sono anche piccole aziende italiane che la fanno.
    A presto!

  6. Deborah says:

    magnifici! Grazie per essere passata a trovarmi ;-) Mi fa davvero piacere che tu abbia trovato qualcosa di interessante;-) Anche il tuo blog è splendido….sto guardando le tue ricette e mi sa che ne proverò più di una ! A presto.

  7. ackyart says:

    @Natalia: se hai il libro come hai fatto a nn farli ancora? :-) io li ho pure rifatti con i fagioli…shhh!

    @Pat: grazie! sì malefique rende molto l’idea! Hi hi hi…vedo che la sfoglia versione snack ha colpito anche te! Buona settimana (seconda parte!)

    @Rosalba: sì sì dai prova e dimmi se nn sono una bomba! ^__^

    @Marilù: grazie sei sempre caraaaaaa tantissimi baci!

    @Salamander: dai..è l’occasione x provare!

    @Federica: si hai ragione, si disintegrano in un attimo! A chi lo dici io volevo fare la dieta…! Baci buona…notte!

    @Arabafelice: sì Stefy vai! ^__^

    @Amichecuoche: uno spezzaaaansia! É vero! Baci girls

    @Natalia: talmente sono rinco io che l’ho riletto più volte!! Ora torno a vederlo completo! :-)

    @Sognandodolcezze: siiii fammi sapere baci!

    @Eleonora: dai x i bimbi è concesso…peró ripieni sono più saporiti e danno una gran soddisfazione (a noi grandi!)

  8. ackyart says:

    @Symposion: eccerto! Fai pure! Fammi sapere se sono buoni!

    @Manuela: grazie cara!

    @Lericetteditina: ehi grazie ma il merito è di Sara Papa eh!

    @Marina: ah tu proprio dal fornaio te li compri eh! Nemmeno a dire confezionati…! Sì sono d’accordo con l’effetto patatina, terribbbbbile! Aiuuuuto :-)

    @Graal 77: ma che ideona nel latte e cioccolato freddo…! In questo periodo che fa più caldo ci starebbe pure bene…! Che bello quando un cibo ci riporta ad un ricordo, è incredibile cpme ti torni tutto alla mente. Bello, ecco un’altra ‘funzione’ interessante del mangiare. Ciao e a presto!

    @Benedetta: l’idea del ripieno è dal libro di Sara Papa, i ceci li uso spesso cn la sfoglia, negli aperitivi. Sono una delizia! Un bacio e grazie della visita!

    @Ancutza: tutti i giorni?? Hai capito!! Grazie x le info e soprattutto di avermele postate qui xchè sul tuo post nn ho trovato l’iscrizione ai commenti…cmq la marmellata la potrei trovare in effetti in un negozio specializzato e i petali…mi inventeró qualcosa!

    @Katya: ciao grazie!! Ricambio i baciuzzi a prestissimo!

    @Tiziana: uau, affascinanti è un bel complimento! ^__* grazie, anche della tua visita! A presto

    @Marilì: ma quanto mi fai ridere…e la miseria! Sei un tesoro te lo dico sempre ma nn mi stanco mai :-)

    @Meris: grazie sn contenta che ti sono piaciuti, benvenuta!

  9. ackyart says:

    Giulia: infatti! Magariiiii! Tu fammi un fischio! ^__^ Grazie…Un bacio e a presto…!

    @Virginia: rubata’? Lo googlo subito x vedere che è! ;-) si vede che nn mangio molto i grissini comprati eh! Bacini

    @UnaZebraPois: grazie a te e alle altre girls x l’idea carina! Baci

    @Speedy: se fatti cn la sfoglia sono Speedy come te! Dai falli anche tu! Baci

    @Titty: grazie mille, benvenuta!

    @Deborah: ehi ma grazie a te della visita, sn contenta se trovi qualcosa! A presto allora…e buonanotte!

  10. lory says:

    Ciao!!!!! Da buona torinese i grissini…. sempre!!!!!!
    Homemade..ancora meglio!!!!!!!
    Sono stupendi molto invitanti!!!!
    Brava!!!!!
    Un bacio e a presto!!!!!

  11. Nene di pellegrini di artusi says:

    Grazie x avermi liberata dalla schiavitù della pasta sfoglia!!! Proverò quest’impasto :) intanto l’ ho ricopiata sul quadre etto delle ricette da fare :)

  12. Acky says:

    @Giovanna: ciao, sì! Mi sa che è un piacere che condividiamo! :-) ciao buona serata!
    @Lory: grazie tantissimo e benvenuta, è un vero piacere averti qui! Allora homemade grissins forever!! ^_*
    @Manuela: ciao piacere mio e grazie, mi fa piacere che sei passata e se ci terremo in contatto. A presto!
    @Web sul blog: ciao benvenuto, con un po’ di ritardo ti auguro buona serata!
    @Nene di Pellegrini di Artusi: ciao! Liberi da schiavitù, qualsiasi siano, è sempre una buona cosa! Allora fammi sapere se li provi!
    @Gianni: ciao brasileiro, grazie, troppo buono..! Un abbraccio

    Buona serata a tutti e grazie x gli apprezzamenti ^___^ questo dei grissini era un esperimento, posso dire, con il vostro giudizio, ben riuscito! Baci

Lascia un Commento


*

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.