Insalata insolita: cipollotti, mandorle e pompelmo rosè

 

 

Un’insalata dedicata agli amanti della cipolla, in tutte le sue espressioni: io personalmente lo sono e per fortuna anche mio marito. Difficile da presentare ad una cena quando non conosci i gusti degli invitati, perchè la cipolla è un elemento troppo di nicchia, ma strepitosa in caso contrario. Come base “verde” possiamo usare sia gli spinacini freschi (quelli che si mangiano crudi), sia l’insalata valeriana, oppure entrambi, come ho fatto io. La valeriana dà movimento visivo al piatto (che tecnicismo!).

250 gr di base verde: spinaci/valeriana

Cipollotti freschi piccolini (10-12)

1 pompelmo rosè

80 gr di mandorle a scaglie

salsa di soia q.b.

olio evo q.b.

Prendiamo e mondiamo i cipollotti (devono essere piccoli, non più di 2-3 cm di diametro). Ciascun cipollotto lo tagliamo ad una lunghezza di circa 6-7 cm e lo dividiamo a metà, in modo da formare tutte “listarelle”. In una padella scottiamo i cipollotti a fiamma media con olio evo fino a doratura. I cipollotti dovranno essere morbidi ma un po’ croccanti. Bastano davvero pochi minuti, perciò occhi sulla padella, perchè in un attimo si bruciano! Qualche piccola crosticina invece è ben gradita. Ciò fatto, aspettiamo che si raffreddino un po’ e li adagiamo sull’insalata (togliamo l’olio in eccesso, soprattutto se è nostra intenzione non servire l’insalata immediatamente, altrimenti rischiamo di “ammosciarla”).

A parte prepariamo il pompelmo nel seguente modo: priviamolo totalmente della buccia e della pellicina bianca e ricaviamo degli spicchi, facendo attenzione ad eliminare anche qui la pellicina che li contiene. Il tutto sarà molto facile o difficile: dipende dal vostro coltello, che dorvà essere molto tagliente. Ogni spicchio lo dividiamo a metà e mettiamo il tutto nell’insalata. Aggiungiamo le mandorle in scaglie ed infine un filo di salsa di soia. Al momento di servire aggiungiamo soltanto l’olio. Mi raccomando niente sale, per raggiungere la giusta sapidità aggiungere eventualmente altra salsa di soia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.