Pasta ai cipollotti di Tropea e granella di pistacchi

Buon 2012! Tanto per cominciare mi piacerebbe fare un brindisi: a che questo anno sia pieno di quelle piccole cose che messe insieme fanno il ‘tanto’. Un anno che possa sorprendere ed emozionare, aggiungendo un pizzico di gusto e sapore in più alla vita. :-)

Un esempio di cosa intendo? Questa pasta. Un vero piacere dei sensi appagato sia nell’assaggio che nella soddisfazione di averla ‘creata’. State pensando che mi accontento di poco? Se sì, allora provatela :-)

E’ una piccola sorpresa di inizio anno nata da un pranzo che si preannunciava un po’ sfigato. Di quelli che sei a casa e non hai niente nel frigorifero, se non un mazzetto di deliziosi cipollotti freschi di Tropea. Un ‘tocco’, quello dell’uso della foglia d’alloro, sbirciato dalla Parodi (!!), o meglio, da uno chef suo ospite di cui purtroppo non ricordo il nome. Un’idea mia: quella di scendere di corsa all’alimentari sotto casa per comprare quello che secondo me è l’abbinamento perfetto: i pistacchi. Il risultato è una pasta DA URLO che da oggi entra ufficialmente nei miei primi piatti preferiti!

Vermicelli ai cipollotti di Tropea e granella di pistacchi

Ingredienti (x 2 persone)

250 g di vermicelli (io: Garofalo) – 5-6 cipollotti freschi di Tropea – 25 g di pistacchi – 1 foglia di alloro – 3 rametti di prezzemolo – 3 rametti di basilico – 2 manciate di pecorino grattugiato- 1 spicchio d’aglio – olio evo – brodo vegetale o acqua q.b.

Tritare finemente l’aglio e rosolarlo in padella con abbondante olio. Aggiungere i cipollotti tagliati a fettine sottili e la foglia di alloro e, dopo una breve rosolatura, lasciar stufare i cipollotti per circa 20 minuti a fuoco molto dolce, coprendo la padella con un coperchio ed aggiungendo di tanto in tanto un filo d’acqua bollente o, meglio ancora, brodo vegetale caldo (io non lo avevo, ma la pasta è venuta squisita ugualmente), per non lasciar asciugare troppo i cipollotti. Al termine della cottura, ricordarsi di eliminare la foglia d’alloro.

Nel frattempo tritare grossolanamente i pistacchi, finemente il prezzemolo e spezzare il basilico con le mani.

Cuocere i vermicelli in acqua bollente salata e scolarli molto al dente, quindi saltarli in padella con i cipollotti stufati amalgamando bene ed aggiungendo, a fiamma spenta, la granella di pistacchi, il basilico ed il prezzemolo. Mantecare infine con il pecorino e servire… più che immediatamente!!

15 thoughts on “Pasta ai cipollotti di Tropea e granella di pistacchi

  1. Mamma mia Angy sembrano buonissimi!!! Quando potrò nuovamente permettermi della pasta, li farò senza alcun dubbio!!!

    1. No Guen, non me lo dire che è già ri-scattata la dieta post Natalizia! Già mi vedo che nel momento stesso in cui tu, ferrea e dimagrita, potrai provare questa pasta, io sarò trasformata in un dirigibile! che visione eh?!!!

  2. @Wanesia: ok ci proverò! grazie

    @Stefania: fammi sapere, sono curiosa!

    @Silvia: un abbraccio e buon anno anche a te!

    @Mariangela: sì lo penso anch’io! grazie e auguri!

  3. Ciao Acky! auguri di cuore anche a te, ti auguro che questo anno ti porti tante cose belle e buone, proprio come questo piatto, con cui hai inaugurato alla grande il 2012, brava!!! Un abbraccio e a presto!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.