Pesce spada alla griglia in finta caponata

  image

Poche righe per lasciare questa ricetta. Pochi istanti in questo luogo che serve a ricordarmi ciò che sono oltre ad una mamma a tempo pieno. Sono già passati due mesi da quando è nata la mia Gemma e, se pur intensi e duri da far male, sono volati via in un soffio…lei è lievitata, raddoppiata letteralmente, con cambiamenti di espressioni quasi quotidiani…e già mi sembra di voler tornare indietro e rivivere tutto. E cosí, mentre con un braccio tengo Gemma al seno, con l’altro abbraccio Giacomo, lo aiuto a mangiare, facciamo un disegno insieme. Così passano i minuti, le ore ed i giorni, senza spazio per altro. Vivo felicemente in una bolla, ingnara di tutto ciò che accade nel mondo, al di fuori del mio. Mi basta tornare qua per riconnettermi alla me che un po’ mi manca, ma so che c’è e che mi aspetta.

Questa ricetta, scritta per A Tavola Magazine è un pesce spada alla griglia molto semplice, accompagnato dalla preparazione di ‘base’ della caponata, incompleta e ‘finta’ perchè priva delle melanzane e delle verdure che fanno una caponata. Scommetto però che anche una caponata vera accompagnerebbe benissimo questo pesce spada, la mia vuole essere una variante da provare per non annoiarsi troppo :)))

Pesce spada alla griglia in finta caponata

{ricetta pubblicata sul mensile A Tavola – agosto 2014}

Difficoltà:
facile

Preparazione: 15 min. – Cottura: 35-40 min.

Per 4 persone:
4 tranci di pesce spada – 600 g di pomodori maturi – 2 coste di sedano – 2 cipolle – 70 g di pinoli – 4 cucchiai di capperi dissalati – 4 manciate di olive taggiasche – 1 rametto di basilico – 4 cucchiai di aceto di vino rosso – 2 cucchiaini di zucchero – olio extravergine d’oliva – sale

Procedimento:

1. Lava le coste di sedano, privale dei filamenti. Sbuccia le cipolle. Affetta sottilmente sia il sedano che le cipolle. In una padella fai scaldare abbondande olio (circa 5 cucchiai) e rosola il sedano e le cipolle per circa 10 minuti.
2. Nel frattempo, in un’altra piccola padella tosta i pinoli su fiamma media fino a che non si saranno scuriti leggermente, girandoli spesso. Lava i pomodori e tagliali a pezzi grossolanamente. Nella padella con il sedano e la cipolla unisci i pinoli tostati, i capperi e le olive e lascia rosolare per altri 5 minuti. Aggiungi i pomodori e lascia cuocere per altri 10 minuti. Verso la fine della cottura aggiusta di sale, aggiungi poi lo zucchero e sfuma con l’aceto. Lascialo evaporare e, a cottura terminata, aggiungi il basilico, precedentemente lavato, sfogliato e grossolanamente tritato con le mani. Lascia raffreddare la caponatina (volendo potrai prepararla con anticipo e lasciarla riposare in frigorifero).
3. Cuoci i tranci di pesce spada sulla griglia ben calda per circa 10 minuti, avendo cura di girare il pesce una sola volta. Aggiungi un pizzico di sale e servi il pesce spada ben caldo accompagnato dalla finta caponata.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.