Tajine di polpo al pompelmo (rosa, con cous cous): uno scioglilingua da azzardare!

 

 

In un piatto cupo poco pepe cape.  

……

Se il coniglio gli agli ti piglia, togligli gli agli e tagliagli gli artigli.

……

Quanti rami di rovere roderebbe un roditore se un roditore potesse rodere rami di rovere?

(se hai la ‘erre’ moscia passa al prossimo)

……

Orrore, orrore! Un ramarro verde su un muro marrone.

(sempre tu: salta pure questo)

……

Sul tagliere taglia l’aglio, non tagliare la tovaglia: la tovaglia non è aglio e tagliarla è un grave sbaglio.  

……

QUANTI POMPELMI NEL POLPO IN POMPA MAGNA MANGERESTI PREPARANDO IN POMPA MAGNA IL POLPO AL POMPELMO???

…è troppo facile? Il primo che riesce a pronunciare senza impappinamenti questo scioglilingua è inviato a pranzo da me a mangiare il polpo al pompelmo in pompa magna, promesso!

 

Ingredienti:

un polpo di circa 600 gr- un pompelmo rosa – 15 pomodirini pachino – 3 spicchi d’aglio – 2 scalogni – un 2 tazze di cous cous (le mie corrispondevano a circa 250 gr) – 2 tazze d’acqua – 2 semi di cardamomo – 1 stecca di cannella – 1 chiodo di garofano – olio evo q.b. – un mazzetto di prezzemolo – qualche foglia di basilico – sale rosa dell’Himalaya q.b. (il sale classico va più che bene!) 

Iniziamo con la cottura del polpo: il polpo va immerso in una pentola con acqua fredda, la pentola con il polpo va messa sul fuoco e l’acqua portata ad ebollizione con il polpo dentro. Dopo 45 minuti circa (dipende anche dalle dimensioni del polpo) se il polpo è cotto (sentilo con una forchetta) spegni il fuoco e lascialo riposare finchè l’acqua e il polpo non si raffreddano.

Nella tajine scaldare un filo d’olio, l’aglio a pezzi e la cipolla a quarti (tagliata nel senso della lunghezza). Ah, per la tajine sul fuoco diretto io uso lo spargifiamma. Aggiungi i pomodorini tagliati a metà, il polpo e il pompelmo rosa entrambi tagliati a pezzi grandi (tieni quaqlche fettina di pompelmo per la decorazione del poatto). Due pizzichi di sale rosa e copri la tajine e lascia cuocere per 15 minuti.

 

 

Nel frattempo disponi il cous cous in una terrina bassa e ampia e sgranalo con la forchetta con l’aiuto di un paio di cucchiai d’olio. In un pentolino porta la stessa quantità di acqua (due tazze) ad ebollizione con il cardamomo, la cannella e il chiodo di garofano. Versa l’acqua speziata bollente sul cous cous continuando a sgranare con la forchetta.

Aggiungi il cous cous nella tajine il tempo di mantecare e servi con l’aggiunta di un rametto di basilico e qualche fettina di pompelmo rosa fresco.

Con questa ricetta partecipo al contest della dolce Eleonora di Burro e Miele, foodblogger d’eccellenza, amica solidale e paladina della giustizia…insomma una forza della natura. E per lei….sono venutq a postqre direttq,ente dqllq Francia, lo si cqpisce dallq tqstiera :-P

 

Per questa ricetta ho preso ispirazione dal libro ‘tajine senza frontiere’, svolazzando poi – come s’è visto – parecchio con la fantasia.

Per gli scioglilingua divertenti e poco conosciuti consiglio di sbirciare le pagine di Cristina Mazzoni.

16 thoughts on “Tajine di polpo al pompelmo (rosa, con cous cous): uno scioglilingua da azzardare!

  1. ahahahah più che a sciglierla, la lingua , la impiegherei volentieri a papparmi questa cosa…gnaaaaammmmm

    :P

    grazie di aver partecipato! in bocca al lupo!

  2. Ce l’ho fattaaaa… il pompo al polpemmo in polpa magna!!!! a no? dici che non è proprio così? uff allora dovrò cucinarmelo da me :-) baci Kris

  3. arghhh mi si è già arrotolata la lingua!!!
    e ..sigh.. non mi piace il pesce, ma le foto che fai sì…e ora vado a rivedermi le tue opere, più la torta delle rose!

  4. @arabafelice: che bello che sei passata a trovarmi benvenuta!

    @ Ely: ciao, allora se vi fa quest’effetto la prox volta…altro scioglilungua! Scherzo…cerkerò di nn tediarvi! :)

    @Eleonora: grazie a te…un bel contest impegnativo! :)

    @kris: ciao! Sì dai più o meno ci sei riuscita, te la passo e quando passi a rm te lo cucino!

    @cinzia: che peccato ke nn ti piace il pesce, vabbè una cosa in cui divergiamo la dovevamo pur trovare! Se no tutte queste assonanze!! :-)
    ahh ti è piaciuta la torta delle rose? Lì xò la foto è scattata con il telefono…nn mi dire che ti piace pure quella…! La devo cambiare…e quindi: rifare la torta! Lo sai ke si può fare pure salata?!!

    @valentina: bingo! Hai scavato scavato e hai trovat il senso! :-) grazie

    @queen: sì dai si può fare allora tu ke sei a Roma ci puoi passare senz’altro a mangiare da me il polpo in poooo..lpa cioè in pompa magna..ecco l’ho detto!

    @manuela: carina questa! Ciao grazie!

    @marina: grazie mille…fatica ripagata! Lo scioglilingua te lo abbono :)

  5. Lo scioglilingua è difficilissimo ,ma a mangiare il polpo ci vengo lo stesso bella ricetta ;) grazie del tuo passaggio,mi fa molto piacere conoscerti e seguirti ;) complimenti per il blog e per la tua vena creativa…non perderla mai di vista è notevole,un bacione grande a presto!!

  6. … je suis retournée de la france, et toi?
    conosco quel lbro, ce l’ho anche io e bruno è fighissimo (l’ho conosciuto unpaio di anni fa,peccato sia così piccolino!:-)))
    bella la tajine, settimana prossima vado ad un corso dove è la protagonista indiscussa! … e poi vediamo se la staub mi rimpiazza quella che ho rotto, mannaggia a me!
    mi tengo buona la ricetta x quando ne sarò di nuovo in possesso, bisou!

  7. @Federica @ Martina: grazie e benarrivate qui!

    @Marilì: e che ci vuoi fare …m’è venuto proprio per caso, guarda un po’! ;-) Cmq scherzi a parte, la ricetta si può fare con l’arancia, anzi adesso la aggiungo tra parentesi per chi nn vuole azzardare troppo :-) baci a presto!

    @Cinzia: Sì sì tornata anch’io..sto preparando un resocontuccio ;-) ma pensa lo conosci! sì il libro è interessante perchè ha ricette con accostamenti particolari ma nello stesso tempo senza troppi intingoli..e poi la tajine è fantastica, è un metodo di cottura che mi piace molto. L’hai rotta…?? guarda ti ci vedo in cucina che traffichi..d’altro canto se uno in cucina ci passa tanto tempo qualche errroruccio lo dovrà pure fare no?? chi fa, sbaglia – chi non fa, non può sbagliare ..io me lo dico sempre per consolarmi quando combino pasticci :-)
    cmq se la vuoi provare puoi farla anche all’arancia, che il sapore è meno azzardato, ora infatti la aggiugo come alternativa tra parentesi. Bacio!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.