Torta regalo…esperimenti di cake design

Dunque…come si faceva? Perline, pennelli, pasta di zucchero, colori, un briciolo di fantasia e…si parte! Come per dove? Ma è ovvio: per il favoloso mondo… del cake design! Ho dovuto rispolverare parecchio le preziose lezioni di Letizia Grella, e confesso che in non poche occasioni ho avuto la tentazione di chiamarla per una ripassatina veloce veloce…’pronto Letizia, scusa eh..ah stai preparando la torta di nozze per la figlia della Clerici? Dice che si vuole preparare in anticipo? Ah capisco…ma non è che hai due minuti per ripassare al volo come si fa la rosa? e magari pure il fiocco…il mio è venuto un po’ moscio…e poi magari se c’hai pure il cellulare con la videochiaaam….’

CLICK!! tu-tu-tU-tu

Pronto Letizia, cara? ci sei ancora…???

Gia me la sento incoronarmi come rompipalle dell’anno 2011…(forse lo ha giù fatto) così rinuncio e con un po’ di fatica in più ma con la soddisfazione di finale di essermela cavata da sola…completo la mia prima  torta decorata!

Mi sono tenuta sul semplice per non rischiare, visto che era per un (triplice) compleanno, così ho pensato ad un semplice fiocco ‘regalo’. La base è una mud cake ricoperta di ganache al cioccolato, con cui – vista la mole che ne ho fatta – ho preparato anche dei tartufini, che presto vi farò assaggiare.

Intanto ecco la torta…:)

Ingredienti:

Per la decorazione:

700 gr di pasta di zucchero (circa 500 gr bianca e 200 gr rosa) – perline in pdz color perla

Per la base:

Mud Cake (My Gorgeus Mud Cake by Letizia Grella)

350 gr. ciccolato fondente -225 gr. burro - 600 ml. latte - 3 uova - 400 gr. zucchero - 400 gr. farina autolievitante (oppure farina normale e 1 cucchiaino raso di lievito)

Ganache al cioccolato fondente

100 gr di cioccolato fondente al 70% – 100 gr di panna

Per la ganache al cioccolato fondente basta far sciogliere in un pentolino il cioccolato e la panna, lasciando raffreddare del tutto, se possibile anche una notte, così la crema avrà tutto il tempo di solidificarsi e raggiungere la consistenza voluta (dovrà essere la ‘rifinitura’ della base da decorare).

Per la mud cake, in una pentola sciogliere a bassa temperatura il burro, il cioccolato e il latte.

In una terrina battere le uova e gradualmente aggiungere il composto. Unire lo zucchero e la farina setaccita, amalgamamando bene fino ad avere un composto omogeneo.

Infornare in forno statico per 45 minuti  circa a 170° (prova stecchino). Io ho usato una teglia di 28 cm di diametro.

Quando la mud cake si sarà freddata, sarà pronta per essere ricoperta con un velo di ganache al cioccolato e finalmente …decorata!

Questa torta la voglio dedicare a Fujiko, ai suoi primi 40 anni, ed al suo primo contest ‘Capolavori da gustare

EmailFacebookGoogle BookmarksTwitterSegnalibro

33 comments

  1. Sarah says:

    Ciao Acky… ma è bellissima questa torta!! Ti devo fare proprio i complimenti perchè è praticamente perfetta.. fine ed elegante!! Buona giornata, baci

  2. stefania says:

    E’ davvero bella, molto elegante. Non si direbbe proprio che hai bisogno di rispolverare qualche lezione!
    Io ne ho fatta una proprio qualche giorno fa e la tua è 100 volte più bella!
    Brava!
    Stefania P&S

  3. damiana says:

    E sicuramente la futura sposa sarà contentissima,anche se è mooolto”futura”!!Ti è venuta benissimo,semplice,aggraziata..insomma è molto delicata,mi piace tanto con quei colori!!Un vero capolavoro!!

  4. mariangela says:

    complimenti! e’ molto bella questa torta.
    e non dico tanto per dire,non è così facile, io ho provato un paio di volte ad usare la pasta di zucchero e il risultato è stato mediocre, proprio per non dire di peggio.

  5. Marina says:

    Sono senza parole… è proprio bella!
    Acky ti sei davvero impegnata e il risultato è splendido, mi fai venir voglia di provare. Un abbraccio

  6. Chiara says:

    Acky è stupenda!!!!! Ne voglio una con il fiocco azzurro!!!!!!!!!!!!!!
    Ogni volta che vengo a leggerti le mie voglie si scatenano!!!!! Ahahahah!!!! Sei diventata bravissima!! Un abbraccio Chiara

  7. Acky says:

    @@@@@@@ragazzi grazie a tutti!!! mi avete fatto venire voglia di continuare a sperimentare questa vera e propria arte della decorazione con i vostri apprezzamenti graditi!

    @Al cuoco: qui a Roma si può trovare sia da Castroni che in altri negozi, io questa l’ho presa all’EUR

    @Chiara: i miei sospetti erano fondati allora!!! evviva! aspettiamo allora il tuo Matteo per un bel fiocco azzurro!!

    cleareilpomodoro: per il decoro ho usato un tappeto a rilievo anziché il matterello!

    BUONA DOMENICA A TUTTI!

  8. liz says:

    La tua prima torta decorata mi piace tantissimo, sei bravissima! Io non mi sono ancora lanciata in queste creazioni di zucchero, mi piacerebbe tantissimo imparare le basi, il prossimo fine settimana andrò ad assistere ad una presentazione… chissà… Buona serata Liz

  9. lamelannurca says:

    non ho parole! sei stata davvero bravissima, non ci credo che questo è il tuo primo esperimento!! cmq è davvero accogliente il tuo blog, e lo diventa sempre di più di giorno in giorno… un abbraccio!

  10. cinzia says:

    ciao Acky! Tutto bene?
    A quel che vedo qui, direi di SIII!!!
    La tua prima torta con la PDZ è davvero bella (sul fatto che sia pure buona non ho dubbi).. quando vedo le cose con la pasta di zucchero penso che le mani di fata esistano davvero, per me è inarrivabile, brava!

  11. Cinzia says:

    ACKY, ciao, sono tornata, finalmente..e che ti vedo?? queste meraviglie delle meraviglie…artista sei , e artista rimani!
    A presto,ciao
    cinzia

  12. verdecardamomo says:

    wowww…che meraviglia!!!! Letizia ti ha insegnato proprio bene..dovrei fare anche io un corso con lei, se questo è il risultato!!!!ma non so se io come allieva sarei altrettanto brava. ciaooo

Lascia un Commento


*

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.